Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La vendita di prodotti italiani all’estero è un fenomeno molto diffuso perché la grande qualità di alcuni di essi fa sì che siano molto richiesti.
Quando si decide di vendere i prodotti fatti in Italia è meglio informarsi prima sulle caratteristiche del mercato in cui si vuole entrare, in modo da capire quali sono i prodotti maggiormente richiesti nei diversi paesi.


Vendere prodotti italiani all’estero è molto importante, in quanto rappresenta una nuova frontiera e una nuova opportunità di crescita per moltissime aziende italiane e questo, nell’ambito di un periodo storico così difficile dal punto vista economico, è molto importante perché permetterà a molte aziende di continuare ad esistere.


Questo aspetto interessa chiunque desideri avviare un commercio online per vendere i propri prodotti all’estero, per cui continuate a leggere…

Come iniziare a vendere prodotti italiani all’estero. Aprire un negozio e vendere prodotti italiani online sta diventando una decisione quasi obbligata per molte imprese italiane, in quanto l’Italia è conosciuta anche per i suoi prodotti, gastronomici e non.


Una delle primissime cose da fare prima di intraprendere questa strada è quella di svolgere delle ricerche su internet, indicando il prodotto che si vuole vendere e comprendendo quanto questo sia richiesto in un posto più che in un altro oppure studiando quale sia il prodotto più ricercato dai consumatori.
In seguito, sarà anche necessario cercare tutti i punti vendita interessati ad acquistare quel prodotto, ma per fare tutto questo ci si dovrà muovere nel modo giusto, facendosi aiutare per far conoscere i propri prodotti all’estero.

Seo Mobile Napoli


Consigli utili alla vendita di prodotti italiani all’estero. Per vendere i prodotti italiani all’estero attraverso internet non è sufficiente che il prodotto da vendere sia di qualità, in quanto è necessario che ci sia un’azione simultanea che metta insieme il prodotto da esportare, la sua distribuzione e la soddisfazione del cliente.


Quando si prepara un piano di vendita si deve capire quanto sia importante la sinergia tra prodotto e mercato, nel senso che non si può vendere un prodotto se non si conosce e non si studia il mercato nel quale lo si vuole vendere.


È molto importante scegliere, poi, le nazioni che si adattano maggiormente al prodotto da vendere, così come è importante conoscere la lingua del cliente che acquisterà quel prodotto e, quindi, esprimersi in quella stessa lingua.
Naturalmente, non tutti i prodotti si possono esportare, in quanto ci sono dei vincoli legati al loro formato, a quello che contengono e alle leggi del mercato estero, per cui l’informazione è la cosa principale.

Perché vendere all’estero i prodotti italiani. I prodotti fatti in Italia si vendono perché vengono visti di un livello qualitativo alto rispetto agli altri prodotti, il che è stato favorito anche dalla globalizzazione che ha facilitato la comunicazione fra i mercati di tutto il mondo. Questo, però, non deve far pensare che sia tutto facile, in quanto abbiamo detto che la qualità di un prodotto non basta e che si deve studiare un piano aziendale che permetta di capire dove vendere online questi prodotti italiani, in modo da entrare nei mercati giusti, senza brutte sorprese.


Sono anche molte le aziende, soprattutto quelle medio-piccole che, per farsi conoscere e far conoscere i loro prodotti, partecipano ad eventi e fiere, il che è molto importante perché è un ulteriore passo per aumentare la propria visibilità e servirà nel momento in cui decideranno di aprire il loro negozio online, partendo più avvantaggiati.


L’esportazione del made in Italy è sottoposta a normative e controlli, ma viene anche agevolata, in modo che anche le imprese più piccole si possono far conoscere all’estero. Questo fa capire quanto sia importante la fase informativa dell’esportazione, con la conoscenza del mercato, del suo sistema di distribuzione e delle normative che lo caratterizzano.


Le successive fasi dell’esportazione, poi, sono tutte finalizzate alla vendita e richiedono dei costi legati a ciò che l’azienda deciderà di fare, ad esempio, in base al mercato scelto per vendere, che potrà essere un mercato nuovo, un mercato già sviluppato o un mercato in via di sviluppo; oppure in base al prodotto che, a seconda del periodo, potrà anche essere più o meno richiesto.

Conclusioni. Abbiamo visto come la vendita dei prodotti italiani all’estero sia una strada da intraprendere per tutte quelle aziende italiane che, volendo rilanciare loro stesse, fanno in modo che il made in Italy venga conosciuto e apprezzato ovunque.

Marketing Estero
Non ci si deve sorprendere nel sapere che i prodotti fatti in Italia sono così amati, in quanto all’estero l’Italia è conosciuta coma la patria del buon cibo, della moda e di tutto quello che ha a che fare con la bellezza, quindi, perché non approfittare di ciò e garantire alle imprese italiane di crescere, considerati anche i tanti momenti difficili che hanno dovuto affrontare?
L’importante è capire il percorso giusto da seguire e le scelte giuste da fare, chiedendo l’aiuto di professionisti competenti ed esperti come noi.
Non esitare a contattarci!

Pin It